Lunedì 25 novembre ore 18: il Vangelo secondo San Precario

Nel 2007 è nata a Padova la Polisportiva San Precario, concretizzazione di un’idea di sport diversa, uno sport fatto di socialità e inclusione.

Ne parliamo lunedì 25 novembre alle ore 18 in Sala Peppino Impastato di Banca Etica, a partire dalla storia a fumetti “Il Vangelo secondo San Precario” di Giacomo Taddeo Traini, dove la voce narrante è nientemeno che… il santo in persona!

Laboratori di movimento in musica con Sandra Zabeo

Durante la giornata rimaniamo troppo tempo seduti (in ufficio, sul divano, a tavola, sui mezzi pubblici, in macchina, ecc) e ci dimentichiamo che abbiamo un corpo che ha bisogno di muoversi e sgranchirsi, ci dimentichiamo di ascoltarci.

L’Associazione Mimosa, Banca Etica e BiblioSeba propongono un’iniziativa per imparare di nuovo a “sentire e vivere” il movimento sciogliendo le tensioni.
Vi aspettiamo numerosi mercoledì 30/10/2019 ore 18:00 nella Sala Peppino Impastato di Banca Etica.

La proposta è aperta a tutti!!!

I vincitori del Primo Concorso Letterario BiblioSeba Sebastiano Costa: scenari di futuro

Nella splendida cornice di Sala Peppino Impastato, venerdì 27 settembre si è tenuta la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Letterario Sebastiano Costa, ormai meglio conosciuto come Premio BiblioSeba.
Il concorso, riservato ai dipendenti del Gruppo Banca Etica, ammetteva testi brevi con una lunghezza massima di  20.000 caratteri che avessero come tema “scenari di futuro”.

Allietati dalla chitarra di Riccardo Marangon e dalla voce di Gloria Bettin, introdotti dalla presentatrice Maria Teresa Ruggiero con il valletto Massimo Bordin, i sei concorrenti hanno atteso trepidanti, insieme a colleghi, parenti ed amici, il verdetto della Giuria di Qualità, composta esclusivamente da persone esterne alla banca (Caterina Bevilacqua, moglie di Sebastiano Costa; Claudia Grendene, scrittrice; Monica Benucci, insegnante di scrittura creativa; Roberta Conte, ex dipendente di Banca Etica; Federico Rosa, ex dipendente di Banca Etica).

I sei racconti in concorso erano:

  • Il paese che non c’è, di Sandro Antonioli
  • Una farfalla, di Emilio Fabbiani
  • Un tran tran chiamato desiderio, di Emanuele Pizzo  
  • Scenari di futuro, di Giuseppe Ridulfo
  • Filo verde – filo rosso, di Dario Vezzaro
  • Finchè c’è vita, di Silvia Zaggia.

L’esame dei racconti – avvenuto in forma anonima – ha portato al seguente risultato: 

Vincitore: Emmanuele Pizzo con “Un tran tran chiamato desiderio”

Secondo posto: Silvia Zaggia con “Finchè c’è vita”

Terzo posto: Dario Vezzaro con “Filo verde – filo rosso”.

A detta di molti dei presenti è stata una serata bella e divertente, condita di molta allegria e di un pizzico di inevitabile emozione, terminata con l’indispensabile ed agognato aperitivo!

A breve saranno disponibili i sei racconti.

Primo premio Sebastiano Costa (Oltre la banca c’è di più) Edizione 2019

Ecco il Regolamento della prima edizione del concorso letterario intitolato a Sebastiano Costa, promosso da BiblioSeba! Termine presentazione 30/06/2019.

Sciogliete le briglie della creatività e partecipate:-)

Indizione. Primo premio Sebastiano Costa (Oltre la banca c’è di più). Edizione 2019. Il premio è interamente organizzato da un gruppo di  lavoratori di Banca Popolare Etica in memoria del loro collega Sebastiano Costa e del suo amore per la cultura.

Termini. Inviare i testi entro e non oltre il 30/06/19 a biblioseba@protonmail.com.

Limitazioni: La partecipazione al bando è riservata ai dipendenti e collaboratori del Gruppo Banca Etica in servizio alla data di scadenza del bando.

Sezioni. Il concorso ha una sola sezione di narrativa italiana. Saranno ammessi testi brevi con una lunghezza massima di  20.000 caratteri, spazi inclusi.

I materiali prodotti devono essere inediti. I testi in lingua italiana  saranno ricevuti dalla Segreteria del premio e da questa saranno trasmessi in forma anonima alla Giuria del premio.

Tema: L’opera presentata deve avere attinenza con il tema scelto “Scenari di futuro”. Saranno quindi accettate le opere riguardanti storie reali o di fantasia, racconti di viaggio, racconti autobiografici, di genere comico o drammatico, monologhi, gialli, fantascienza o di qualunque altro genere purché abbiano attinenza nell’ambientazione o nei protagonisti con il tema proposto.

E’ esclusa la partecipazione con testi poetici o raccolte di poesia.

Ogni autore può presentare una sola opera.

Costi. Per partecipare è prevista una quota di euro 10, da inviare alla Segreteria del premio. Le modalità di pagamento saranno rese note a breve. Il premio potrà essere  finanziato anche con una raccolta fondi fra i colleghi del gruppo. Eventuali residui attivi saranno investiti in spese legate all’attività culturale del Comitato di Gestione della BiblioSeba.

Giuria. L’operato della Giuria è insindacabile. La giuria sarà composta da cinque persone scelte dal Comitato di Gestione della BiblioSeba, con l’esclusione dei dipendenti del gruppo in servizio. La Giuria presterà la propria opera a titolo gratuito.

I criteri di valutazione saranno decisi dalla Giuria tenendo conto in ogni caso di aspetti attinenti allo stile di scrittura e l’aderenza al tema proposto.

Risultati. La premiazione avverrà in una giornata dell’ultima settimana di settembre 2019. Il luogo e la data della cerimonia di premiazione verranno comunicati in seguito.

Gli elaborati non verranno restituiti.

Premi. Elenco dei premi:

I°   – targa, pubblicazione e prodotti del commercio equo

II°  – pergamena, pubblicazione e prodotti del commercio equo

III° – pergamena, pubblicazione e prodotti del commercio equo

Si informa inoltre che nella serata di premiazione verranno letti i tre racconti vincitori del concorso, o un loro estratto.

Pubblicazione. E’ in facoltà del Comitato di Gestione pubblicare, senza fini fini di lucro, entro tre anni i testi inviati, premiati e non, senza obbligo di remunerazione, ma con l’obbligo di indicare chiaramente l’autore; la proprietà letteraria rimane sempre e comunque dell’autore.

Obblighi dell’autore. La partecipazione al concorso implica l’accettazione di tutte le norme indicate nel presente bando.